Seconda vittoria stagionale per il poleman Mortara, nonostante l’assedio finale del collega Gary Paffett che torna in cima alla classifica. Podio per Marco Wittann sul suo circuito di casa.

“È una giornata fantastica per me, avevo un buon presentimento sin da ieri”, ha commentato entusiasta Edo Mortara al termine della gara. Difatti, dopo la prima pole in qualità di pilota Mercedes, l’italiano ha collezionato anche la sua seconda vittoria stagionale.

La gara 1 al Norisring, tuttavia, non è stata una passeggiata per il campione F3. Alla partenza, Mortara ha dovuto giocare in difesa sul rapido Philipp Eng, il quale è stato tuttavia superato da Marco Wittmann in curva 1.

Il rookie austriaco è poi sparito dalla lotta per il comando a causa di una strategia singolare: ha effettuato il cambio gomme d’ordinanza al termine del primo giro, scelta che di solito viene effettuata dai piloti che si trovano in fondo al gruppo.

Il due volte iridato non era abbastanza vicino alla C63 #48: al momento della sua sosta, avvenuta al settimo passaggio, Wittmann era distante sette decimi dalla vetta. Anche il poleman Mortara ha attraversato la pit lane relativamente presto, due giri dopo il rivale, perdendo gran parte del vantaggio su di lui.

Siamo alla dodicesima tornata quando Gary Paffett, il quale aveva superato Paul Di Resta per ottenere virtualmente il comando della gara, ha servito il suo pit stop d’ordinanza, agganciandosi al duo di testa una volta tornato in pista.

La situazione al comando è rimasta invariata per lungo tempo: Mortara continuava ad allontanarsi da Wittmann, raggiunto a sua volta dal veterano britannico. L’alfiere BMW ha dovuto capitolare al quarantaduesimo giro: Paffett è riuscito a superarlo al tornante 2 – la stessa curva teatro dell’incidente con Mike Rockenfeller l’anno scorso – guadagnandosi così la piazza d’onore.

Non contento, il pilota di Bromley ha raggiunto il collega Mortara, per poi tentare l’attacco negli ultimi minuti disponibili, grazie all’ausilio del DRS. Ancora una volta, la difesa dell’italiano è stata impeccabile, raggiungendo infine la bandiera a scacchi con quasi sette decimi di vantaggio su Paffett e più di un secondo su Wittmann.

Appena fuori dal podio troviamo Paul Di Resta, protagonista di una lunga battaglia che è culminata col superamento del già citato Eng per la quarta piazza. Bruno Spengler ha invece tagliato il traguardo quinto, seguito a ruota da Lucas Auer, Daniel Juncadella e Joel Erikkson.

L’ultimo punto della giornata va infine a Timo Glock, che ha così perso la leadership in classifica piloti, a favore di Paffett. Il portacolori Mercedes ha ora un totale di 97 punti, 8 in più rispetto all’ex F1. Con la vittoria di oggi, Mortara è invece emerso in quarta piazza, a sole quattro lunghezze da Paul Di Resta.

Infine, vi è nuovamente grande delusione nella squadra Audi. Il miglior piazzamento è quello di Jamie Green, appena undicesimo. Nico Müller, dopo la discreta posizione in qualifica e la partenza aggressiva, ha invece sofferto una foratura al diciottesimo passaggio: ha terminato l’evento in ultima posizione

Il prossimo appuntamento è fissato per domattina alle 8:30, con la terza sessione di prove libere al Norisring.

Giuseppe Poliseno

I risultati della Gara 1


Stop&Go Communcation

Seconda vittoria stagionale per il poleman Mortara, nonostante l’assedio finale del collega Gary Paffett che torna in cima alla classifica. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/06/mortara-norisring3-23062018.jpg DTM – Norisring, Gara 1: Edo Mortara non cede sotto pressione

DTM