René Rast converte la pole nella sua seconda vittoria in DTM, Mike Rockenfeller insegue ad un soffio e si conferma secondo nonostante la frattura. Marco Wittmann completa il podio, rimediando alla penalità in griglia.

Mai una traiettoria scomposta, mai un bloccaggio in frenata o un cordolo preso troppo duramente: la calma mostrata da René Rast sembra incredibile, specie considerando che la sua carriera in DTM è composta da dodici gare.

Per il trentenne ex-WEC, la minaccia principale proveniva dalle fila Audi: si tratta di Mike Rockenfeller, molto a suo agio sull’asfalto del Moscow Raceway nonostante la frattura non ancora del tutto guarita.

Proprio in partenza – unico momento in cui ha dovuto usare il piede sinistro per operare la frizione – Rocky è stato leggermente più reattivo del connazionale, affiancandolo ma senza tentare il sorpasso.

Anzi, alla seconda tornata il campione 2013 è stato assediato da Augusto Farfus: nell’attacco vi sono state un paio di sportellate, risultando in una foratura per il brasiliano ed un warning per il pilota Audi.

Mentre la maggior parte del gruppo ha deciso di effettuare il pit stop abbastanza presto, il duo al comando ha resistito in pista per un po’. Nella fattispecie Rockenfeller ha servito la sua sosta al quattordicesimo giro, Rast a quello successivo.

Rientrato in pista, il nuovo acquisto Audi veniva tallonato dal collega, quest’ultimo con le gomme già in temperatura. Pur usando il DRS, Rocky non si è mai trovato abbastanza vicino al connazionale, evitando rischi inutili che avrebbero potuto compromettere la gara di entrambi: per Rast si tratta della seconda vittoria in DTM, mentre il pilota Phoenix ha collezionato il suo miglior risultato del 2017.

Alle spalle delle due Audi, gli avversari non erano poi così distanti. Specialmente Marco Wittmann il quale, sesto in griglia a causa della penalità, si è portato in terza posizione dopo la debacle di Augusto Farfus.

Il campione in carica non ha avuto vita facile, lottando prima con il collega Timo Glock e poi con Robert Wickens. Partito dodicesimo, il canadese ha compiuto un’ottima gara: ha dovuto cedere il gradino più basso del podio a soli sei minuti dalla fine, rappresentato comunque il miglior piazzamento Mercedes.

Il già menzionato Glock ha tagliato il traguardo quinto, con un discreto vantaggio su Lucas Auer: l’austriaco è risalito fino alla sesta piazza, dopo la tredicesima posizione in griglia, grazie ad una strategia azzeccata.

A favore del giovane pilota Mercedes ha giocato anche la gara di Mattias Ekström, ricca di imprevisti. L’alfiere Abt è stato spinto fuori pista da Timo Glock durante il giro di apertura, perdendo parecchio terreno. Dopo la sosta, si è trovato a lottare con il collega Jamie Green e con Gary Paffett, arretrando ulteriormente.

Il veterano Mercedes ha avuto la meglio sullo svedese, assicurandosi la settima piazza. Al ventesimo passaggio Ekström è riuscito infine a prendere l’ottava posizione, risultato che manterrà fino alla bandiera a scacchi.

Green, dal canto suo, conclude un’altra gara non entusiasmante con soli due punti collezionati. Maro Engel completa infine la top ten, ereditando l’ultimo punto da Nico Müller che è stato penalizzato per jump start.

Loïc Duval, che ha dovuto scontare cinque posizioni in partenza come Wittmann, è undicesimo al termine dell’evento. Nonostante si tratti del suo miglior risultato finora, il francese è ancora a secco di punti in DTM.

Il già citato Farfus è riuscito a riparare la sua foratura, ma si è ritirato a quattro tornate dalla fine. La stessa sorte è toccata a Tom Blomqvist, ai box per problemi meccanici della sua auto.

Con la vittoria odierna, René Rast ha raggiunto un totale di 99 punti. Il tedesco è tornato leader di classifica, con quattro lunghezze di vantaggio da Lucas Auer e sei da Mattias Ekström.

Il DTM tornerà in pista domattina alle 8:40, per la terza ed ultima sessione di prove libere.

Giuseppe Poliseno

I risultati della Gara 1


Stop&Go Communcation

René Rast converte la pole nella sua seconda vittoria in DTM, Mike Rockenfeller insegue ad un soffio e si conferma […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/07/rast-moscow3-22072017.jpg DTM – Mosca, Gara 1: Rast vince, Rockenfeller insegue

DTM