Prima fila tutta austriaca al Lausitzring: all’ultimo giro Lucas Auer ha infranto i sogni di gloria del rookie Philipp Eng, inarrivabile per l’intera sessione.

Con un giro record stabilito nella prima metà della sessione, il debuttante Philipp Eng, proveniente da ADAC GT Masters e Blancpain GT, sembrava destinato alla prima pole della sua giovanissima carriera in DTM. Questa convizione è diventata più concreta a pochi minuti dalla fine, quando il pilota di Salisburgo ha limato più di un decimo dal suo risultato.

Tuttavia, all’ultimo passante il connazionale Lucas Auer è arrivato a riportare Eng coi piedi per terra: nonostante qualche problema di sottosterzo ed un grosso lock-up nei giri iniziali, il pupillo Mercedes ha fermato il cronometro a 1m37.343s, sul circuito che lo vide per la prima volta vincitore nel 2016.

Battuto di appena sette millesimi, Eng può consolarsi con un’ottima seconda piazza, risultato di tutto rispetto per un pilota che ha appena iniziato la sua carriera in DTM.

La seconda fila verrà invece aperta da Bruno Spengler, il quale comincerà la sua 160esima gara in DTM dalla terza posizione. La M4 griffata BMW Bank sarà affiancata da Pascal Wehrlein: il returnee prosegue sulla scia favorevole mostrata ad Hockenheim.

Il vincitore dell’ultimo evento e attuale leader di classifica, Timo Glock, dovrà cercare di difendere il suo vantaggio dal quinto slot della griglia, mentre con Marco Wittmann in sesta piazza troviamo un totale di quattro BMW nella top ten.

La quarta fila è tutta Mercedes, occupata nell’ordine da Edoardo Mortara e Timo Glock. Dietro di loro abbiamo le prime Audi, in evidente affanno: la supposizione è che il team di Dieter Gass, cercando di colmare il deficit con i rivali a seguito della riduzione aerodinamica, abbia privilegiato il passo gara.

Nico Müller sarà il miglior rappresentante di Ingolstadt sulla griglia, nono a 0.5s dal poleman. Mike Rockenfeller, dopo un’intera sessione in sordina, è riuscito a conquistare la decima piazza, distante un decimo dal collega svizzero.

Gli altri due rookie sono rimasti fuori dalla top ten: Joel Erikkson è undicesimo, dopo un debutto ad Hockenheim che ha portato con sé i primi punti in DTM, seguito da Robin Frijns per Abt Sportsline.

Il campione in carica René Rast deve accontentarsi della quindicesima piazza, alle spalle di Gary Paffett: il britannico di Mercedes ha condotto una qualifica ben al di sotto delle aspettative, alimentate anche dal suo record nelle libere 2.

Ancora delusione per Jamie Green, diciassettesimo, mentre Daniel Juncadella conclude la griglia di partenza.

Il cielo è ancora coperto sul tracciato del Lausitzring, con temperature abbastanza fresche che potrebbero aiutare con l’usura degli pneumatici. Non sono previste tuttavia precipitazioni per la gara, il cui inizio è fissato alle 13:30.

Giuseppe Poliseno

I risultati delle Qualifiche 1


Stop&Go Communcation

Prima fila tutta austriaca al Lausitzring: all’ultimo giro Lucas Auer ha infranto i sogni di gloria del rookie Philipp Eng, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/05/auer-lausitzring-19052018.jpg DTM – Lausitzring, Qualifiche 1: Lucas Auer batte Philipp Eng

DTM