Nelle giornate 11-14 novembre le squadre di Audi e BMW hanno completato, sul tracciato portoghese, i primi test per le vetture 2019. Le inedite Aston Martin dovrebbero apparire all’inizio del prossimo anno.

I prototipi di RS5 e M4 DTM 2019 apparsi pochi giorni fa sul tracciato di Estoril mostrano alcuni punti chiave della prossima generazione, sebbene non siano ancora del tutto rispondenti al regolamento tecnico Class 1 in vigore dal prossimo anno.

Elemento centrale di questo primo test congiunto fra Audi e BMW è il 2 litri sovralimentato da oltre 600 cavalli, pronto a rimpiazzare i vecchi V8 con un deciso balzo di potenza. Oltre allo spoiler posteriore nettamente più grande, simile a quello usato nel Super GT, notiamo anche le differenti prese d’aria all’anteriore, adeguate al più compatto propulsore.

“I test iniziali della nuova M4 DTM con motore turbo sono stati molto divertenti”, ha dichiarato Bruno Spengler, il quale aveva già guidato il prototipo presso lo stabilimento BMW di Dingolfing. “Ho guidato in DTM con il motore V8 per 14 anni, ed è la prima volta che scendo in pista con un 4 cilindri turbo.”

Anche Marco Wittmann ha potuto testare lo sviluppo della M4 2019: “Le performance e la coppia del nuovo motore sono chiaramente avvertibile, inoltre l’aerodinamica rivisitata porta l’auto a comportarsi diversamente.”

“Sono molto fiducioso dopo i primi test e penso che sarà un cambiamento molto gradito per i fans”, ha aggiunto il due volte iridato.

“Dall’esterno, l’auto appare chiaramente più veloce. Voglio rassicurare i fans: il sound rimane grandioso, lo preferisco alla vecchia unità.”

Il prototipo di RS5 DTM 2019 fa invece la sua prima apparizione pubblica, contrariamente al rivale bavarese. Fra le fila Audi, Nico Müller, René Rast e Mike Rockenfeller hanno svolto il ruolo di tester.

“Il motore turbo ha una spinta fantastica, toccheremo velocità mai viste prima in DTM”, ha commentato entusiasta lo svizzero Müller, in forze alla scuderia Abt. “Questo richiederà ancora più impegno da parte di noi piloti. Il sound è anche affascinante, sicuramente non cambierei i turbo per i vecchi V8 aspirati.”

“Da pilota, l’aumento di potenza è sempre apprezzato”, ha aggiunto René Rast, vice campione 2018. “L’auto si guida come un go-kart ed è molto più coinvolgente.”

I prossimi test invernali si volgeranno sul circuito spagnolo di Jerez, nei giorni 11 e 12 dicembre. Con ogni probabilità Aston Martin salterà anche tale appuntamento, per presentare poi le sue vetture agli inizi del 2019.

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Nelle giornate 11-14 novembre le squadre di Audi e BMW hanno completato, sul tracciato portoghese, i primi test per le […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/11/audi-17112018.jpg DTM – I nuovi 2.0 turbo in prova ad Estoril

DTM