Il britannico di BMW è l’ultimo poleman della stagione, davanti a René Rast in missione. Red flag per lungo tempo, a causa di un tombino staccatosi dal bordo pista sul rettilineo principale.

L’incidente di oggi ricorda molto quanto avvenuto a Romain Grosjean durante le libere 2 al GP di Sepang. Attorno ai dieci minuti, Paul Di Resta ha colpito con la sua ruota anteriore sinistra un tombino che si era staccato dalla sua sede, a bordo pista. In piena zona di frenata al termine del rettilineo principale, la copertura si era sollevata al passaggio di Gary Paffett, avvenuto pochi istanti prima.

Le conseguenze per la vettura dello scozzese sono state ben più lievi di quelle sofferte dalla Haas F1: la C63 #3 ha riportato una foratura e lo splitter anteriore danneggiato. La sessione è stata subito sospesa, per poi riprendere solo alle 12:45 mentre l’asfalto dell’Hockenheimring veniva riparato.

Prima della red flag, Marco Wittmann era poleman provvisorio su René Rast, e la situazione sarebbe rimasta tale sino a due giri dalla fine. Con i pochi passaggi utili rimasti a disposizione, Lucas Auer si è piazzato davanti al rookie Audi, mentre Tom Blomqvist soffiava la pole al compagno di squadra.

Il figlio d’arte britannico ha fermato il cronometro a 1m30.491s: sarebbe la sua seconda pole stagionale dopo il Moscow Raceway, ma il pilota BMW fu escluso nei controlli post-qualifica.

Rast è riuscito a sfruttare la sua ultima tornata, mentre il tempo a disposizione si esauriva, per tornare in prima fila a 64 millesimi dal poleman. Il campione in carica scende quindi in terza piazza, affiancato dal già citato Auer.

Alle spalle della giovane promessa Mercedes si sarebbe qualificato Jamie Green, ma deve pagare dieci posizioni per i warning accumulati: il vincitore di ieri sarà solo quindicesimo in griglia.

La quinta posizione viene ereditata dunque da Robert Wickens, protagonista di un altro buon piazzamento dopo la qualifica 1. Un’altra BMW completa la terza fila, con Maxime Martin che partiva dalla seconda piazza in gara 1.

Mike Rockenfeller ed Augusto Farfus, qualificatisi rispettivamente in ottava e nona posizione, vengono promossi in quarta fila. Dopo il brasiliano troveremmo Mattias Ekström, ma anche per il pilota  Abt scatta la penalità in partenza. Il leader di classifica perde così l’ultimo posto nella top ten e scende sino alla quattordicesima piazza, davanti a Green.

La nona piazza sulla griglia passa così a Gary Paffett, il quale anticipa il poleman di ieri Timo Glock.

Dalla prima fila, René Rast vede il titolo piloti 2017 fra le sue possibilità, essendo i suoi rivali principali decisamente più arretrati. Con i due punti collezionati in qualifica il rookie Audi è ora a quota 163, nove lunghezze da Ekström. Anche Mike Rockenfeller ha speranze di vittoria, distante venti punti dal collega svedese.

Infine, Paul Di Resta non è stato l’unico ad avere problemi durante la sessione: Edoardo Mortara è rimasto fermo ai box per tutta la prima metà della sessione, con i meccanici al lavoro sulla sua auto.

La gara 2 ad Hockenheim, il gran finale della stagione DTM 2017, avrà inizio alle 15:10. Prima di essa c’è la seconda parata del Super GT, cominciata alle 14:05.

Giuseppe Poliseno

I risultati delle Qualifiche 2


Stop&Go Communcation

Il britannico di BMW è l’ultimo poleman della stagione, davanti a René Rast in missione. Red flag per lungo tempo, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/10/blomqvist-hockenheim-15102017.jpg DTM – Hockenheim, Qualifiche 2: Pole per Tom Blomqvist, sessione sospesa

DTM