Il pilota del team Rosberg detta il passo in attesa delle qualifiche 2, seguito da Marco Wittmann e Lucas Auer. René Rast, quarto, è il migliore fra i contendenti al titolo.

L’ultima sessione di prove libere della stagione 2018 è terminata nuovamente all’insegna di Audi. Non si tratta però del vincitore di ieri, l’uomo del momento René Rast, ma del suo compagno di scuderia Jamie Green.

Il britannico ex Mercedes, che ha avuto una stagione a dir poco deludente, ha coperto i 4.574km dell’Hockenheimring in 1m33.0.32s – un tempo superiore di circa 6 decimi alla pole di ieri.

Lo stesso Green, tuttavia, smorza l’entusiasmo: “Non darei troppa importanza al risultato delle prove libere, sono stato uno dei pochi piloti a montare un nuovo set di gomme.”

Staccato di 0.348s, il portacolori BMW Marco Wittmann tenterà di rifarsi dopo il ritiro in gara 1. Lo stesso discorso vale per Lucas Auer, poleman del sabato, al terzo posto di questa provvisoria timetable.

Rast, il quale tenterà di recuperare i 15 punti che lo separano dal titolo iridato, è quarto a circa 7 decimi dal collega. “Ho potuto completare molti giri”, ha detto il campione in carica, che è stato il pilota più indaffarato in pista. “L’auto si comporta bene, ciò è positivo.”

Edoardo Mortara è autore del quinto miglior tempo, davanti a Robin Frijns, Augusto Farfus e Nico Müller.

Nona posizione per il leader di classifica Gary Paffett, a 9 decimi dal vertice e poco più di due da Rast. A seguire il britannico c’è il collega Daniel Juncadella, che completa così la top ten.

L’altro potenziale campione, Paul Di Resta, non è andato oltre la tredicesima piazza, a poco più di un secondo dall’amico ed ex collega Green.

L’ultima sessione di qualifica stagionale avrà inizio alle 11:10.

Giuseppe Poliseno

I risultati delle Libere 3


Stop&Go Communcation

Il pilota del team Rosberg detta il passo in attesa delle qualifiche 2, seguito da Marco Wittmann e Lucas Auer. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/10/green-hockenheim-14102018.jpg DTM – Hockenheim, Libere 3: A sorpresa c’è Jamie Green

DTM