Le precedenti voci di corridoio hanno trovato l’ufficialità: il DTM tornerà in Italia e UK, rispettivamente sulle piste di Misano Adriatico e Brands Hatch. Come previsto, è assente il Moscow Raceway.

La nuova stagione del DTM, allargata a dieci tappe per un totale di venti gare, prevede cinque circuiti tedeschi ed altrettanti in altre nazioni europee. In particolare l’Hockenheim rimane teatro dell’apertura e della chiusura del campionato: sono fissate rispettivamente per i weekend 4-6 maggio e 12-14 ottobre.

Il secondo appuntamente prevede, stranamente, il ritorno al Lausitzring: una netta inversione di marcia dall’annuncio di DEKRA, nuova proprietaria del celebre tracciato: siamo nei giorni 18-20 maggio.

Nei primi tre giorni di giugno il DTM compirà la sua prima trasferta oltre i confini tedeschi, all’Hungaroring di Budapest ancora una volta presente nel calendario. Dopo tre settimane si tornerà in Germania, sul circuito cittadino del Norisring, per poi visitare la pista olandese di Zandvoort dal 15 al 17 luglio.

Le due tappe di agosto, rispettivamente la sesta e la settima della stagione, rappresentano le due grandi novità del prossimo anno, anticipate dai rumor: innanzitutto, nei giorni 11 e 12 si tornerà nel Regno Unito.

Qui il DTM ha favorito un luogo più familiare, ovvero Brands Hatch: l’ultima gara sul circuito a sud di Londra fu nel 2013. In questa occasione il weekend di gara durerà due soli giorni, a causa delle limitazioni di utilizzo del tracciato nella sua più lunga variante GP.

Proseguendo, dal 24 al 26 agosto arriva il ritorno in terra italica, atteso da Adria 2010 e ipotizzato dopo la sessione di test dello scorso marzo a Vallelunga. Stavolta si è preferito un circuito inedito, su cui il DTM farà il suo debutto: il Marco Simoncelli World Circuit di Misano Adriatico.

Il secondo weekend di settembre, poi, vedrà il DTM impegnato al Nürburgring. Come la scorsa stagione, il Red Bull Ring austriaco mantiene il penultimo slot della stagione, dal 22 al 24 settembre prima del gran finale ad Hockenheim.

Grande assente è il Moscow Raceway, dopo aver ospitato la popolare serie turismo in cinque occasioni: alla scadenza, il contratto con i gestori del tracciato non è stato rinnovato, annullando così l’unica tappa in Russia.

“Il DTM sta diventando più internazionale, senza dimenticare le sue radici tedesche”, ha commentato Gerhard Berger, il quale ha vissuto un primo anno molto difficile alla guida della categoria. “Con l’Inghilterra e l’Italia, due mercati importanti per Audi, BMW e Mercedes fanno il loro ritorno nel calendario DTM.”

“Inoltre, sono felice che si continui a correre al Lausitzring – anche dopo la vendita del circuito. Con il nuovo proprietario DEKRA, nostro partner da molto tempo, possiamo assicurarci di raggiungere i nostri fans nella Germania orientale.”

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Le precedenti voci di corridoio hanno trovato l’ufficialità: il DTM tornerà in Italia e UK, rispettivamente sulle piste di Misano […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/12/dtm-18122017.jpg DTM – Ecco il calendario 2018, con Misano e Brands Hatch

DTM