Un altro passo verso la nascita della categoria globale Class One: dal 2017, quando verrà adottato il motore comune, i costruttori di DTM e Super GT gareggeranno assieme in due eventi.

Il primo appuntamento sarà alla fine della stagione 2017 in Giappone, dove Audi, BMW e Mercedes potranno scontrarsi con Honda, Lexus e Nissan. Questa gara dimostrativa verrà replicata in terra tedesca nel 2018, prima della ripartenza dei campionati, mentre rimangono ancora da definire i circuiti che faranno da teatro agli eventi.

Tale decisione proviene dall’ultimo meeting fra i rappresentanti di DTM e Super GT, più la statunitense IMSA, avvenuto al Nurburgring il giorno dopo la 24 Ore. Si tratta del tassello più recente dell’ambizioso progetto Class One, che punta alla nascita di una categoria globale con gli stessi regolamenti.

Il traguardo del Class One è dare la possibilità ai costruttori di scegliere liberamente fra i vari eventi, grazie a un regolamento tecnico comune che non richiederà cambiamenti alle vetture. Il fulcro è il nuovo motore che dal 2017 verrà adottato dal DTM e dal Super GT, un 4 cilindri sovralimentato da 2 litri e circa 600 cavalli.

Mentre questi accordi sono stati già definiti fra la controparte tedesca e giapponese, IMSA è rimasta un po’ più indietro: appena la serie prenderà piede negli USA, verranno coinvolti anche i costruttori a stelle e strisce.

“Abbiamo raggiunto accordi in molte aree”, commenta soddisfatto il capo di ITR Hans Werner Aufrecht. “E abbiamo compiuto un passo significativo nel realizzare il nostro obiettivo comune. Aspetto con impazienza il giorno in cui le auto della Class One provenienti da diversi continenti gareggeranno fra loro per la prima volta.”

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Un altro passo verso la nascita della categoria globale Class One: dal 2017, quando verrà adottato il motore comune, i […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/05/dtm-21052015.jpg DTM e Super GT, gare congiunte dal 2017

DTM