Il campione in carica ha fatto storia in DTM, conquistando il massimo punteggio disponibile nel round al Nürburgring. Un risultato, quello di due pole e due vittorie, inaspettato dalla stessa squadra.

Sin dal ritorno del format a due gare per weekend, avvenuto nel 2015, nessun pilota è salito sul gradino più alto del podio in entrambe le giornate. Ottenere due vittorie più due pole position in un solo weekend non era mai accaduto prima d’ora nella serie: è un record targato René Rast, il quale è riuscito in tale impresa durante l’ultimo round al Nürburgring.

Tali risultati sono ancora più esaltanti, se ricordiamo quanto Audi fosse indietro rispetto ai rivali ad inizio stagione. Questo divario è ancora visibile nel resto della squadra di Ingolstadt, il cui punteggio è molto più misero rispetto al campione in carica.

“Abbiamo fatto la storia”, ha commentato Rast. “Due pole e due vittorie nello stesso weekend non si erano mai viste in DTM prima d’ora e, ovviamente, non è stato un weekend facile per noi.”

Le due pole position, entrambe strappate via a Gary Paffett, sono state un punto chiave per i successi dell’alfiere Rosberg. Dalla prima piazzola, due ottime partenze – quasi fotocopia – hanno permesso a Rast di costruire un importante vantaggio iniziale.

“Abbiamo dovuto gestire le pole position e completare due gare difficili. Per me, mentalmente, è facile essere davanti, ma se qualcuno si avvicina sempre più e le gomme sono esauste, è difficile mantenere la concentrazione ed evitare gli errori.”

“Quando comincia il weekend di gara, ovviamente, spero in un podio. Dopo averlo ottenuto sabato, ho pensato ok, qualsiasi cosa arriverà domenica sarà un grosso bonus. Non mi sarei mai aspettato di vincere due volte in un weekend.”

A partire dalla vittoria a Zandvoort, Rast è stato il pilota che ha totalizzato il maggior numero di punti: “Da quel momento, il setup della vettura è stato molto più in sintonia con il mio stile di guida. Ho trovato un ottimo sweet spot, e siamo stati in grado di sfruttarlo al massimo più volte. Ovviamente è necessario un team perfetto che dia supporto ed una guida perfetta.”

Anche il direttore di Audi Motorsport, Dieter Gass, è esterrefatto del risultato. “Sono senza parole. Ottenere due pole e due vittorie, mai successo prima in DTM, è incredibile, specie per la nostra situazione ad inizio stagione.”

“Il passo in qualifica è stato alla base delle due gare. Esse erano abbastanza simili, anche se devo ammettere di esser stato molto più nervoso sabato: sin dal primo giro dopo il pit stop, l’andamento non era lo stesso del primo stint.”

“Bruno [Spengler] si è avvicinato molto. Domenica [Rast] è stato sotto pressione da Gary [Paffett] in partenza ma ha poi costruito un leggero vantaggio ed è rimasto in controllo fino a dieci minuti dalla fine, quando Paul [Di Resta] è riuscito a ridurre il vantaggio. Ma la vittoria sembrava molto più controllata domenica.”

Con i 56 punti collezionati al Nürburgring, Rast ha ridotto lo svantaggio dal leader di classifica Gary Paffett a 57 lunghezze – una quantità ancora considerevole da recuperare, in sole quattro gare.

Le prossime due gare al Red Bull Ring saranno cruciali: “È una pista differente da tutte le altre nel calendario”, ha riferito il trentunenne di Minden. “Molto dipende dal risultato in qualifica, ma può succedere di tutto, non sappiamo cosa aspettarci.”

“Paul e Gary lotteranno per il campionato, in pista saranno diretti rivali. Potrebbero ostacolarsi a vicenda. Sarei molto felice di poter avere l’ultima parola!”

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Il campione in carica ha fatto storia in DTM, conquistando il massimo punteggio disponibile nel round al Nürburgring. Un risultato, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/09/rast-11092018.jpg DTM – Dieter Gass “senza parole” per l’impresa di René Rast

DTM