Audi sembrava destinata alla sua prima pole position di stagione con Nico Müller, ma Paul Di Resta ha scavalcato lo svizzero all’ultimo giro. Lucas Auer e René Rast in seconda fila.

Il sole è tornato prevalente, la pioggia della mattinata solo un lontano ricordo: già durante la gara di Formula 3 che si è tenuta poco prima delle qualifiche DTM all’Hungaroring, l’asfalto del tracciato si è pian piano asciugato.

Queste condizioni hanno favorito tempi al giro molto interessanti, in ultima battuta circa un secondo più bassi del miglior risultato nelle prove libere – ma, al contempo, un secondo maggiori del record sul circuito ungherese, detenuto da Mattias Ekström con la precedente configurazione aerodinamica.

Come già indicato dalle prove libere, Audi è apparsa ben più competitiva su questa pista: è risultato evidente attorno a metà sessione, quando le RS5 hanno iniziato a imporsi nelle posizioni di testa, dopo diversi minuti in cui non hanno cercato giri veloci.

In questa occasione, Nico Müller sembrava destinato ad essere il primo poleman del 2018 per la squadra di Ingolstadt. Tale risultato mancava da ben due anni nella carriera dello svizzero, ma i suoi sogni di gloria sono svaniti al passaggio finale: mentre il pilota Abt non è riuscito a migliorare sul suo risultato, Paul Di Resta è balzato dal fondo della classifica fino installarsi in prima posizione.

Lo scozzese in forze a Mercedes ha fermato il cronometro a 1m37.349s, distaccando il pilota #51 di 0.135s. L’unica minaccia rimanente per l’ex F1 arrivava dalle fila della Stella, con Lucas Auer: l’austriaco ha tuttavia pagato un fuori pista nell’ultimo settore, che ha compromesso il suo giro in volata.

Auer si è comunque aggiudicato la terza piazza, assieme a René Rast che completa così la seconda fila: nonostante non abbia abbassato il record personale durante il secondo stint, il campione in carica ha mantenuto la sua posizione dopo l’ex pilota F3.

Proseguendo, la terza fila è tutta Mercedes: abbiamo prima Edoardo Mortara, il quale ha vissuto momenti drammatici su questo tracciato nella stagione 2016, poi il returnee Daniel Juncadella.

Jamie Green è autore di un buon settimo posto, piazzamento di tutto rispetto se consideriamo le sue ultime gare. Ad affiancarlo troviamo Augusto Farfus, miglior risultato di BMW sulla griglia di partenza. La sessione è stata particolarmente negativa per il team di Monaco: buona parte dei suoi piloti è relegata nelle retrovie.

Solo un’altra M4 appare nella top ten, ovvero quella di Bruno Spengler in decima posizione. Il campione 2012 è preceduto da Gary Paffett, un po’ in sordina dopo un inizio stagione stellare che gli ha regalato due vittorie in quattro gare.

Il britannico, ad un solo punto dal leader di classifica Timo Glock, avrà comunque un discreto vantaggio sull’ex F1: la M4 griffata Deutsche Post partirà dalla sedicesima piazza.

Un po’ di amarezza, infine, per Robin Frijns e Mike Rockenfeller: nonostante la buona performance mostrata nelle prove libere, il rookie Abt sarà solo quattordicesimo in griglia. Anche il campione 2013 non è riuscito a mettere insieme un buon giro, in ultima posizione a quasi un secondo di distacco.

Giuseppe Poliseno

I risultati delle Qualifiche 1


Stop&Go Communcation

Audi sembrava destinata alla sua prima pole position di stagione con Nico Müller, ma Paul Di Resta ha scavalcato lo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/06/di-resta-budapest-02062018.jpg DTM – Budapest, Qualifiche 1: Paul Di Resta strappa la pole a Nico Müller

DTM