Il campione 2010 mantiene il comando nonostante gli attacchi di Lucas Auer e Nico Müller: per lui nona vittoria in carriera e terza posizione nella classifica piloti.

L’ottima partenza del poleman Di Resta è stata il primo passo verso il gradino più alto del podio: il pilota Mercedes ha tenuto a bada Nico Müller, il quale ha tentato l’attacco all’interno in curva 1.

Lucas Auer ha approfittato di tale manovra per affiancare il rivale svizzero, superandolo alla curva successiva. Müller non si è tuttavia dato per vinto, reclamando nuovamente la seconda posizione nel corso del giro iniziale.

Il giovane austriaco è stato il primo, fra il terzetto di testa, ad effettuare il pit stop d’ordinanza. Fermatosi alla sesta tornata, è riuscito a rimanere davanti al gruppetto che ha scelto la strategia della sosta anticipata, capitanato da Jamie Green.

Di Resta è entrato nella pit lane al giro numero nove, ed è stato penalizzato da una sosta piuttosto lunga. L’ex F1 è tornato in pista proprio mentre Auer sopraggiungeva alle sue spalle: con gli pneumatici ormai in temperatura, l’austriaco è riuscito facilmente a superarlo.

Lo stesso è accaduto a Müller, il quale ha servito la sua sosta al passaggio successivo – effettuando il cambio gomme in tempo record. Auer ha superato agevolmente il pilota Abt, mentre Di Resta ha impiegato un po’ più di tempo, riguadagnandosi la piazza d’onore all’inizio del dodicesimo giro.

Dobbiamo attendere altri dieci passaggi per vedere Di Resta nuovamente al comando – virtualmente, in quanto alcuni piloti montavano ancora il primo set di gomme. Lo scozzese è stato aiutato da un errore di Auer, il quale non è più riuscito ad attaccare seriamente il collega.

Paul Di Resta ha ottenuto così la nona vittoria della sua carriera in DTM, dopo quella di un anno fa proprio su questo tracciato. Auer ha tagliato il traguardo a meno di un secondo di distacco, firmando così una doppietta Mercedes.

Müller è salito sull’ultimo gradino del podio, a testimonianza della rinnovata forza di Audi su questo tracciato. Negli ultimi giri, lo svizzero è dovuto passare in modalità difensiva, poiché René Rast si faceva sempre più vicino.

Superato da Edo Mortara in partenza, il campione in carica è tornato alla carica durante il suo secondo stint. Nonostante si sia avvicinato molto al collega Müller, Rast non ha potuto tentare l’attacco, confermando così la quarta posizione ottenuta in qualifica.

Mortara, quinto al traguardo, prosegue la sua scia positiva, culminata con la vittoria in gara 1 al Lausitzring. Ottimo risultato anche per Gary Paffett, sesto dopo un’altra grande rimonta.

Robin Frijns e Loïc Duval hanno scelto di posticipare il più possibile il cambio gomme: la tattica si è rivelata azzeccata, avendo conquistato rispettivamente le posizioni sette e otto.

Il duo Audi ha avuto la meglio sul collega Jamie Green a pochi minuti dalla fine: il già citato britannico aveva pneumatici ormai esausti, complici le alte temperature registrate all’Hungaroring durante l’ora di gara.

Alle spalle del pilota Rosberg, Daniel Juncadella ha conquistato l’ultimo punto della giornata. Lo spagnolo è riuscito a tenere a bada Mike Rockenfeller, ultimo ad effettuare la sua sosta.

Fra il dominio Mercedes e la ritrovata forza di Audi, BMW è uscita molto sofferente. Nell’intera giornata, la squadra di Monaco è rimasta a secco di punti: il suo miglior piazzamento è Bruno Spengler, dodicesimo.

Timo Glock ha raggiunto la bandiera a scacchi due posizioni addietro, perdendo così la leadership del campionato a favore di Gary Paffett. Il veterano Mercedes è ora a quota 79 punti, 7 in più dell’alfiere BMW.

Inoltre, con la vittoria di oggi, Paul Di Resta ha scalato la classifica sino alla terza piazza, seppur più distante, a 56 lunghezze.

Il DTM tornerà in pista domani, a partire dalle 8:30 per l’ultima sessione di prove libere.

Giuseppe Poliseno

I risultati della Gara 1


Stop&Go Communcation

Il campione 2010 mantiene il comando nonostante gli attacchi di Lucas Auer e Nico Müller: per lui nona vittoria in […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/06/di-resta-budapest2-02062018.jpg DTM – Budapest, Gara 1: Paul Di Resta, dalla pole alla vittoria

DTM