Sistema di zavorre meno aggressivo e uso del DRS più limitato: questa la ricetta di ITR per spostare la sfida più sui piloti. Concesso qualche aiuto a BMW per bilanciare il deficit prestazionale con i concorrenti.

Mentre i team e i piloti erano impegnati nei test ad Hockenheim, a Monaco si è tenuto un meeting della commissione DTM per decidere le modifiche al regolamento sportivo da applicare quest’anno.

Il primo argomento di discussione è stato l’ostico sistema di performance weights, che ha causato tante lamentele nel corso della stagione precedente. Troppe volte l’esito di una gara -o di un intero weekend- è stato deciso, in maniera innaturale, dal peso delle vetture.

“In futuro, la distribuzione dei pesi sarà decisa in qualifica e basata sulle massime performance della macchina, non più sul risultato della gara precedente” recita il comunicato stampa sul sito ufficiale del DTM. “Questo è atto a posizionare le auto su un livello simile di prestazioni – di modo tale che possa vincere il miglior pilota. E anche se un pilota vincesse diverse gare, non sarà più punito per questo.”

Nella costante ricerca al maggior intrattenimento dei tifosi, si è deciso di limitare anche l’utilizzo del DRS. Per abbassare momentaneamente l’inclinazione dell’ala sarà sempre necessario essere a meno di un secondo dall’auto precedente, ma saranno consentite solo alcune attivazioni per giro.

Un’altra novità sicuramente molto gradita è l’adozione di pannelli a LED che, applicati sul finestrino posteriore di fianco al nome del pilota, indicheranno la propria posizione in gara.

Infine, i commissari di ITR hanno deciso di garantire alcune concessioni a BMW per il deficit mostrato nel corso della passata stagione. Questo nonostante i piloti di Monaco siano riusciti non solo ad imporsi, ma in condizioni di peso favorevole anche a dominare alcune gare, e in ultima battuta a vincere il campionato costruttori.

Dunque, le auto del costruttore bavarese avranno un peso base di 1112.5kg, inferiore di 7.5kg a quello di Audi e Mercedes che fanno fermare la bilancia a 1120kg. Inoltre, potranno avere uno spoiler con larghezza maggiorata di 50mm rispetto al 2016.

Ulteriori informazioni su queste modifiche, così come altre rivisitazioni, verranno comunicate nei prossimi giorni. È noto che il DTM non abbandonerà l’attuale format di due gare per weekend, tuttavia potrebbero esserci revisioni nelle qualifiche.

Giuseppe Poliseno


Stop&Go Communcation

Sistema di zavorre meno aggressivo e uso del DRS più limitato: questa la ricetta di ITR per spostare la sfida […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/04/di-resta-09042016.jpg DRS e zavorre, modifiche ufficiali al regolamento DTM 2016

DTM