Edo Mortara segna la quarta vittoria di stagione, accompagnato sul podio da Jamie Green e Miguel Molina. Marco Wittmann sale alla settima posizione, il suo vantaggio in classifica si riduce a 14 punti.

L’italiano del team Abt Sportsline, partito in pole, sale sul gradino più alto del podio: è la quarta volta in questa stagione, e la sesta dal suo ingresso in DTM nel 2011. Il sogno del titolo iridato si fa un po’ più vicino, ora che i punti che lo separano da Marco Wittmann sono solo 14.

Se Mortara è al settimo cielo, Jamie Green nasconde il velo di amarezza nel vedere le sue mire al campionato affievolirsi: l’inglese è rimasto vicino al poleman da perfetta spalla, mantenendosi in zona DRS – forse un po’ troppo, per i vertici della squadra – fino a guadagnarsi la piazza d’onore alla bandiera a scacchi. Green è ora terzo in classifica, 39 lunghezze dalla vetta.

Un po’ più distante dal duo di testa è arrivato Miguel Molina, tornato a punti dopo la sua vittoria al Lausitzring: lo spagnolo ha confermato la sua posizione in partenza con il gradino più basso del podio, arrivando al termine con circa 9 secondi dal duo di testa.

Anche Mike Rockenfeller, Nico Müller ed Adrien Tambay hanno mantenuto il risultato di qualifica, nonostante gli ultimi due abbiamo scambiato posizioni un paio di volte. Dietro di loro c’era Marco Wittmann, troppo distante per insediarli. Il campione 2014 ha guadagnato la settima piazza con un’ottima partenza, portando a casa preziosi punti.

Ottavo è Felix Rosenqvist, che ha avuto la peggio dalla carica di Wittmann ma è riuscito a difendersi da Timo Scheider, nono. Per lo svedese è il miglior risultato della sua breve carriera in DTM, e la seconda volta che raggiunge la zona punti: in classifica è ora a pari merito con l’appannato veterano Audi.

Partito diciassettesimo, Robert Wickens ha compiuto una buona rimonta fino alla coda della top ten. I suoi tentativi di avvicinare Scheider, aiutato da Daniel Juncadella, si sono rivelati infruttuosi: il canadese di Mercedes porta a casa un singolo punto e diventa quarto nella corsa al titolo, 55 lunghezze dalla vetta.

Fra i piloti Audi, va menzionata anche la delusione di Mattias Ekström: coinvolto in uno scontro con le BMW di Martin Tomczyk e Maxime Martin, è finito in testacoda assieme al tedesco, rimanendo poi relegato nelle retrovie. I suoi sette colleghi in zona punti hanno portato Audi in testa nella classifica costruttori, così come Abt Sportsline è al comando nella corsa verso il titolo scuderie.

L’unico ritirato della giornata è Paul Di Resta, in quale ha avuto la peggio da un contatto con António Félix da Costa avvenuto alla decima tornata.

Il DTM tornerà in azione domani, la cui gara più lunga con sosta obbligatoria permette maggiori giochi di strategia. L’appuntamento con la terza ed ultima sessione di prove libere è fissato alle 10:45.

Giuseppe Poliseno

I risultati della Gara 1


Stop&Go Communcation

Edo Mortara segna la quarta vittoria di stagione, accompagnato sul podio da Jamie Green e Miguel Molina. Marco Wittmann sale […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/09/mortara-budapest-24092016.jpg Budapest, Gara 1: Mortara si conferma, scende il gap con Wittmann

DTM